Midlands, un viaggio nella letteratura

Walter Scott, Alexander Dumas, le sorelle Brontë, Bram Stoker, John R. R. Tolkien, Lord Byron, William Shakespeare, Lewis Cartoll, Joanne Rowling.

Ivanhoe, Robin Hood, Jane Eyre, Dracula, Frodo, Manfred, Amleto, Alice, Harry Potter.

Cosa si cela nell’Inghilterra di mezzo, tra scogliere a picco sul mare, tempestose brughiere battute dal vento e minute casette in pietra sparpagliate per una landa sottile, verde e solitaria? Ovunque ci si volti, c’è uno scrittore che ha qualcosa da narrare, una storia da condividere o una leggenda da riportare a galla. Le Midlands inglesi sono luoghi letterari che traboccano di parole. Attraversarle è come sfogliare all’infinito le pagine di un libro e scivolare sui pensieri dei grandi autori che hanno arricchito gli ultimi secoli di intramontabili capolavori.

E allora ecco il campo dell’ultima battaglia del cavaliere Ivanhoe, ad Ashby-de-la-Zouch; le rocce di Whitby dove si incagliò la nave del principe Vlad; la tomba di Little John ad Hathersage, la torre di Mordor nella periferia di Birmingham e le inospitali “cime tempestose” nei dintorni della bucolica Haworth….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *